Convegno giovani Lovere 2016

Risonanze dai giovani
Kaire, lo sguardo che fa vivere… con cuore pieno

alzati
Questo convegno giovani è stata la mia prima esperienza. Sono stati giorni intensi che hanno donato a tutti noi molti incontri e spunti di riflessione per poter rinnovare la nostra vita quotidiana con un metodo solido, ricordato dalla croce appesa al mio polso. La bellezza dell'accoglienza delle famiglie di lovere, l'entusiasmo dell'equipe, la profonditá dello sguardo di Maria rivelata da Pietro Sarubbi, la chiamata al compito di essere profeti di Cristo e di orientarsi a progetti grandi e comuni, la vicinanza alle sensazioni di Zaccheo, la freschezza della veglia e della riconciliazione, l'importante riscoperta dello sguardo di Dio sui miei giorni, la purezza della S.Messa vissuta insieme al gruppo sono le fondamenta di questa casa che si poggia sulla roccia ed è destinata all'Accoglienza e all'Amore. Come l'angelo Gabriele disse a Maria cosi dobbiamo ripeterci l'un l'altro: "Kaire"! Grazie ancora a tutti!
Michele O.
Questo convegno mi ha lasciato numerosi spunti di riflessione e altrettanti impegni che ho voluto assumermi una volta tornata a casa: primo fra tutti l'impegno di "metterci la faccia", di prendere delle decisioni ed essere consapevole delle responsabilità e delle conseguenze che queste comportano; inoltre mi ha affascinato l'idea di vivere "una vita da profeta", fatta di condivisione, di umiltà, di castità, di semplicità e di speranza, una vita che si lascia toccare e stravolgere dalla presenza di Dio.
Chiara


Sono stati giorni molto intensi che hanno ricordato a tutti noi
il sapore di essere giovani cristiani, attraverso la tematica dello sguardo. A me personalmente questa esperienza mi ha regalato la voglia di mettermi in gioco fino in fondo, vivendo la quotidianità non in maniera banale, ma in modo pieno, e con uno "sguardo nuovo", cercando nel mio piccolo, di essere profeta.
Emanuele


Questo è stato il mio primo “Convegno Giovani” a Lovere ed è stata una bellissima esperienza di crescita individuale e un momento utile per riflettere su tematiche importanti di fede insieme ad altri giovani come me. Avevo davvero bisogno di fermarmi e prendermi un po’ di tempo per guardarmi dentro in profondità; questi giorni mi hanno dato la possibilità di fare tutto questo e mi porto a casa la voglia e la determinazione di vivere una vita più attiva e una fede più autentica.
Gabriele


Giona siamo noi, noi giovani. La nostra è una generazione migliore di quelle passate ma non sappiamo come affrontare il mondo, abbiamo paura della solitudine, per noi l’amore non è per sempre. Abbiamo meno fame di vita non ci è stata data la ragione di viverla e abbiamo scambiato la felicità con il benessere. Come Giona, anche noi cambiamo strada e tappiamo gli occhi, indifferenti, vivacchiando! Il nostro Io è spesso debole ma Dio ci vuole in piedi: «Svegliati! Cosa fai lì addormentato?» Per uscire dall’apatia occorre il miracolo di uno sguardo più profondo e di un cuore aperto verso Dio. Dobbiamo far sapere che facciamo entrare Dio a casa nostra, far sapere che Dio è entrato nella nostra vita, che ci siamo innamorati di Lui e la nostra vita è divenuta sorgente!
Giada


Era la prima volta che partecipavo al Convegno. E' stata una fantastica esperienza che mi ha riempito il cuore di gioia e positività. Ho avuto la possibilità di conoscere giovani che condividono i miei valori e la fede in Gesù. Insieme abbiamo vissuto momenti di condivisione, riflessione e preghiera... sotto il "Suo " sguardo, lo sguardo di Gesù.
Grazie a tutti.
Lucilla


Sono Miriam e devo dire che questa è stata una delle esperienze più belle della mia vita, se non proprio la migliore! Ho imparato a guardarmi dentro, ad amarmi, anche attraverso gli occhi degli altri. Comprendere che lo sguardo è il modo fondamentale per trasmettere un messaggio di amore come quello di nostro Signore Gesù è stata una cosa sorprendente per me, perché prima era scontato. Ora invece non sottovaluto nulla, sto imparando piano piano ad osservare ogni minimo dettaglio della mia vita quotidiana e delle relazioni che vivo. Inoltre vedere tutti quei giovani che hanno davvero la voglia di cambiare il mondo mi ha dato la grinta necessaria per voler essere in pieno un profeta di Dio! Infatti l'ho già detto a tutti i miei amici, anche quelli che sono ancora lontani dalla chiesa e credo che al prossimo convegno verranno con me!
La soddisfazione più grande inoltre è stata vedere la mia migliore amica partecipare a tutte le attività, parlare con persone che nemmeno conosceva e soprattutto dare la sua opinione. Lei che è la persona più timida che conosca.
Questa esperienza mi ha aiutata tantissimo a
capire il mio posto nel mondo, a diventare sempre più consapevole che essere profeti è un grande impegno ma è anche ciò che mi rende gioiosa e felice in Cristo!
Grazie a tutta l'equipe e a tutte le persone che hanno reso quei giorni indimenticabili!
Miriam


E' incredibile come il mio spirito si alimenti di positività, gioia, pianto, sicurezza al termine di queste esperienze. E' come se si rigenerasse e si rafforzasse! E' incredibile come io mi alimenti degli stessi ingredienti, è come se mi rigenerassi, mi rafforzassi! … Come si suol dire, mi date una "botta di vita" talmente potente che, ripensando ai momenti trascorsi, mi commuovo! In fondo, piangere fa bene! Lo confermo!
F.


Il Convegno presso l'Oasi Capitanio mi è servito per scoprire me stessa, guardarmi dentro per capire fino in fondo quanto valgo agli occhi di Dio. il tema dello "Sguardo, mi ha aperto la mente, mi ha fatto vivere con cuore pieno il cammino religioso con altri giovani come me. Un sentito Grazie alle suore, in particolare a suor Stefania e suor Agnese che ci hanno accompagnato in questa nostra bella avventura, oltre a che a don Claudio. Inoltre ringrazio l'equipe di giovani che hanno organizzato il tutto accompagnati da bella musica, insomma spero di fare altre esperienze simili perchè veramente mi hanno arricchita spiritualmente come persona umana. Aspetto con ansia il link delle foto. Grazie di cuore.
Miriam C.


Mi chiamo Giona, per gli amici sono sr. Cornelia.
Lo Sguardo che ho incontrato a Lovere nella preghiera, negli sguardi di tanti giovani alla ricerca dell'Amore vero, nelle P(p)arole ascoltate, negli incontri vissuti mi sta provocando ora a
sentirmi profondamente amata dal Signore in questa Ninive in cui vivo, ma anche continuamente chiamata a un di più alla Sua Sequela. Grazie di cuore.
sr Cornelia


Abbiamo riaccompagnato le ragazze nostre ospiti per il convegno qualche ora fa e ci sentiamo di ringraziarvi di cuore per la possibilità che ci avete dato e per la nuova (per noi) esperienza con voi condivisa.
Per noi e'stata una gioia ed inutile dire che ... noi ci siamo!!!!!! Grazie ancora.
(Una famiglia ospitante)


Un grande ringraziamento per l'esperienza a cui ci avete permesso di prendere parte, è stata davvero unica, bellissima!
Un abbraccio.
Francesca, Renata, Paola, Maria


Eccomi di rientro dalla bellissima esperienza che ho appena fatto.
Ieri sera Sr Elena mi ha chiesto di raccontare alle suore in modo molto semplice l'esperienza..
Ricordateci tanto nella preghiera affinché questo cammino iniziato possa continuare e portare i frutti sperati...
Grazie a tutti per il lavoro fatto con amore e passione, mi preme ringraziare il coro e i musicisti che hanno reso
le mie giornate al convegno un vero canto di lode.
Un abbraccio forte a tutti.
Giuseppe


Oggi ho incrociato molti sguardi e dalla persona più lontana a quella più vicina ho cercato di non farli cadere a vuoto... Quanta VITA che mi ha attraversato dentro! Portiamo ovunque lo stile che impariamo insieme perchè solo così il sogno di Dio diventa realtà.
Simona


Vi volevo ringraziare per questi intensi giorni trascorsi insieme... Grazie di cuore per gli sguardi che mi avete donato, mi avete fatto riscoprire
l'importanza e la bellezza di guardare gli altri negli occhi e di essere guardata, senza il timore di essere giudicata. Vi abbraccio forte.
Sara C.


Si torna al quotidiano, con un po' di fatica ma con la certezza di non essere soli e di essere costantemente
guardati con tanto amore! Questo cambia la vita! Grazie davvero amici!!!!
Beatrice


Grazie perché lavorando, condividendo e soprattutto pregando con tutti voi, ho potuto sentirmi voluto in ogni singolo istante di questo convegno… L'equipe per me è un dono. Voi tutti siete per me un dono prezioso!
Vi custodisco come un tesoro nella mia preghiera.
Riccardo


Grazie a tutti per questi giorni ricchi di Vita! Auguro a tutti noi di saper
essere profeti nella nostra Ninive quotidiana! Un abbraccio forte a ciascuno di voi!
Marco P.


Un grazie di cuore a tutti per questi giorni trascorsi insieme!! È proprio vero che
quando ci si riunisce nel Suo nome siamo capaci di cose grandi. Grazie per la vostra testimonianza di vita e di fede, siete un esempio per me e per i giovani.
Chiara


Grazie amici per tutti gli sguardi che avete donato a me e ai ragazzi che abbiamo incontrato in queste giornate.
Il Signore compie meraviglie ogni giorno. Un grande abbraccio a tutti.
Marco P.


Vorrei trovare le parole per
ringraziare OGNUNO di voi per il suo sguardo speciale verso me e gli altri in questi giorni, ma riuscire a farlo non rientra tra i miei talenti... Quindi grazie a tutti e basta.
Susanna


Ciao amici voi siete un dono speciale per me, vi voglio troppo bene e ringrazio il Signore che ho trovato voi sulla mia strada e io avrò sempre bisogno di voi grazie di tutto siete dei miei amici bellissimi e stupendi in qualche modo cerco di dimostrare sempre il mio entusiasmo e la mia allegria vi voglio bene con tutto il mio cuore.
Cristina


Cari amici, questi giorni sono stati un dono grande x la mia vita.
Voi siete speranza di un mondo più bello. Grazie di tutto. Laila


Anche io mi unisco di cuore a questo "coro" di GRAZIE! Grazie perché
con voi mi sento parte di un Tutto! Buona giornata... Sotto il Suo sguardo!
Sara V.


Dopo questo Convegno posso dire di essere cambiata un pochino:
tenere al polso la mia croce, con i nodi sul cordino, mi ricorda l'impegno che voglio assumermi ogni giorno: vivere secondo i valori di condivisione, castità, umiltà, semplicità, sincerità, essere un vero profeta di Dio; imparare sempre dagli altri; metterci la faccia. Questi pochi giorni mi hanno insegnato che tutti nel limite delle nostre possibilità possiamo contribuire a migliorare un po' il mondo, quanto meno il mondo di chi ci sta accanto. Quindi grazie, grazie a tutti per aver reso il mio mondo migliore e per avermi permesso di essere me stessa in mezzo a voi!
Chiara B.


Lo sguardo di Dio non giudica, ma sempre comprende e ama, perché Egli ha cura di noi. Sono arrivata a questo convegno con un po' di paura, come al mio solito, ma decisa a non lasciarmi scappare nessuna occasione per riflettere e crescere, con me stessa ma soprattutto con gli altri. Non posso che ringraziare tutte le persone che, in questi giorni così intensi, mi hanno capita e ascoltata, guardandomi con occhi nuovi e regalandomi un pezzettino di sé. Non mi sono mai sentita sola, spero di essere riuscita a fare lo stesso!
Giulia


Prima di tutto ringrazio le suore della mia parrocchia perchè mi hanno dato questa chance di partecipare a questo incontro.
Le giornate vissute a Lovere sono state straordinarie. I giovani e l'equipe di accoglienza mi hanno ricevuto con tanta gioia, mitezza e la luce dai loro occhi mi hanno fatto sentire apprezzata e amata.
Le testimonianze e le attività dei giovani mi hanno impressionato tanto. Ugualmente mi hanno dato tanta gioia perche’
ho calpestato la terra e i luoghi dove hanno vissuto le sante Bartolomea e Vincenza, e che le loro preghiere mi accompagneranno sempre. (come pure per ricordarmi ho portato una piccola pietra da Lovere).
Questa esperienza mi ha aiutato tanto per il mio cammino di apertura per poter comunicare di piu’ con le altre persone. Mi sono piaciuti tanto i canti, il piacere dei giovani di cercare risposte, modi di fare, e di implicazione.
Il momento dell'adorazione e della preghiera della domenica sera, mi ha impressionato tantissimo e
gli abbracci dei giovani mi hanno riempito il cuore di gioia.
Congratulazioni, e mille ringraziamenti all'intera equipe e con certezza questi incontri hanno aiutato e aiuteranno tantissimi giovani nel loro cammino verso il futuro.
Con affetto Loredana (dalla Romania)


Questo convegno è stata la mia prima esperienza... nonostante la fatica del trovarmi in un ambiente nuovo, con gente nuova e sconosciuta, mettermi in gioco vivendo questi giorni mi ha permesso di cambiare aspetti radicati in me...
Porto al collo la croce con i "nodi del profeta", con essa porto con me ogni giorni i volti incontrati, lo sguardo di Gesù visto tra chi ha donato qualcosa di bello e importante alla mia vita, la bellezza del condividere esperienze così grandi e belle...
"Non piangerti addosso" l'invito più vero e grande che mi porto a casa... un impegno quotidiano che ho scelto di vivere...
Grazie di cuore a tutti!
Elisabetta


Ho scoperto che
uno sguardo può essere l’inizio di un cammino di conversione. Ho scoperto che c’è uno Sguardo d’amore che mi insegna ad amare me stessa e gli altri. Ho conosciuto persone nuove e ritrovato persone che già conoscevo. Ho vissuto, ascoltato, condiviso, pregato, camminato, cantato insieme a molte persone, sotto uno Sguardo che non smette mai di amarci.
Grazie per questi bellissimi giorni.
Camilla


Cosa mi ha trasmesso questo convegno?! La vita! 
Come sempre durante questi giorni di riflessione  
ti si spalancano gli occhi, si apre un mondo davanti a te! Impari cose che forse già sapevi, ma alle quali non avevi dato troppa importanza. Impari il vero valore della vita, impari a vivere al 100%, respiri, guardi, odori, tocchi sensazioni che mai avevi provato prima. 
Tornare alla quotidianità è sempre difficile, pensi sempre di non riuscire a farti valere, di non riuscire a far vedere a tutti chi sei veramente, pensi di non riuscire a metterci la faccia, ad essere forte! 
I nodi fatti alla croce che porto sempre al polso mi fanno ricordare giorno dopo giorno gli impegni presi, e cerco sempre di mantenere le promesse fatte a me stessa. 
Almeno questo me lo devo. 
Un grazie a tutti quanti, a chi si è impegnato per realizzare tutto quanto, e a chi si è impegnato a viverlo al meglio! 
Grazie a chi, nel proprio cuore, ha il mio stesso fuoco! ❤️
Jessica Pinfe


"Il mio cuore torna a battere, il Tuo sguardo mi fa vivere"  è con il Suo sguardo che tutto prende un senso! È stata un esperienza davvero bella che dà e trasmette vita.
Giornate che fanno vivere a pieno e che permettono di aprire gli occhi ad uno sguardo nuovo su di sé e sugli altri ;) !  Grazie! Grazie a tutti e ad ognuno! Grazie per gli sguardi, i sorrisi, le condivisioni, per il bene e l'affetto! Grazie a chi ha aperto il proprio cuore!
Chiara 


È stata un'esperienza che mi ha insegnato veramente tanto.
L’importanza dello sguardo, la sua potenza, vedere in questa profondità un qualcosa di più grande, che ancora non ho incontrato a pieno ma so che c’è.
Grazie alle suore, alle famiglie e soprattutto grazie a tutti i ragazzi presenti perché con il loro carisma, la loro gioia, le loro parole e i loro sguardi mi hanno spronata ad
andare avanti nel mio cammino di fede, senza paura. Siete stata la testimonianza più grande per me. Grazie!
Complimenti per la cura che ci avete messo nell’organizzare ogni singolo momento del convegno. Avete trasformato una semplice veglia, messa, serata e quant’altro in qualcosa di meraviglioso.
Camilla

La decisione di mandare ora la mia risonanza è in parte dovuta e in parte voluta. Ed è voluta perche ho voluto mettere alla prova me stessa. Appena tornata dal convegno, oltretutto la mia primissima esperienza, ho immediatamente scritto pensieri, riflessioni ed emozioni che in quel momento provavo, quando ancora il fuoco ardeva dentro di me. E quei pensieri li ho lasciati lì, senza mai più riguardarli. E ora, dopo tanto tempo, mi sono messa di nuovo a ripensare al convegno, e anche a tutto ciò che fino qui mi era capitato. E ho voluto confrontare le due cose.
La mia paura più grande era quella di non essere riuscita nella mia Ninive quotidiana a mantenere alto il mio livello di entusiasmo e di tenere vivo il fuoco che avevo dentro. E con mia grande sorpresa e felicità invece, mi sono resa conto che quel fuoco non si era mai spento!! Al contrario, ha solo continuato a crescere, ogni giorno sempre di più. E questo perché ho imparato a guardare con uno sguardo vero, con lo sguardo di Dio. Questo perché ho imparato, e sto imparando ogni giorno, ad essere sua profeta. E lo sto imparando anche grazie alle persone con le quali ho condiviso quei giorni di convegno e con cui ancora sto condividendo molto: è attraverso loro che vedo lo sguardo di Dio, è conoscendo loro che ho conosciuto l'amore di Dio!
"Non ti accorgi quando lo sguardo di Dio ti tocca, ma dopo quel momento ti resta dentro qualcosa".
E io ora posso dire che quello sguardo l'ho incontrato: era ed è in tutte le persone che con me hanno condiviso il convegno e che ancora oggi continuano a vivere con me dentro il Suo sguardo!
Durante il convegno credo davvero di aver incontrato il Signore come non lo avevo mai incontrato prima. E da quell'incontro ho imparato davvero che "guardare è amare" e che il modo migliore per vivere nel Suo amore è di restare con chi ha in cuore il mio stesso fuoco.
Giada